Aguero e i calciatori appassionati di videogame

È stata una delle immagini più iconiche e ricorrenti del mondo del calcio che è stato messo in pausa negli ultimi mesi. Parliamo, ovviamente, di quel Sergio Aguero in grande forma nei suoi live sul web nei quali si autoriprendeva mentre giocava alla console, consolandosi per la mancanza di allenamenti e di calcio giocato. L’attaccante argentino del Manchester City, il quale tra l’altro è il massimo goleador di sempre della squadra inglese, è un noto appassionato di vari videogiochi di ultima generazione, sia dei classici sparatutto sia di quelli di calcio come FIFA e PES, i due grandi colossi del gioco virtuale più amato del pianeta che anche quest’anno si sono sfidati nel grande mercato. Il numero 10 della squadra di Pep Guardiola, che nella nazionale argentina sfida sempre Lionel Messi alla console, visto che dormono nella stessa stanza, è solo uno dei tanti giocatori di calcio che fanno dei videogiochi un’abitudine costante.

Un altro grande esempio è quello di Paul Pogba. L’ex centrocampista della Juventus, la squadra con più opzioni per la vittoria dell’attuale campionato di Serie A secondo le quote scommesse online in questo momento, è da sempre un grande appassionato di videogame. Parliamo, infatti, di un calciatore che ovunque andasse portava con sé la sua console, dilettandosi soprattutto con giochi di calcio. Sono famose le grandi sfide durante la sua epoca in bianconero con il suo allora compagno Paulo Dybala, chiamato dal francese “quadrato R2”, in riferimento ai tasti da schiacciare con il joypad della Playstation per poter effettuare il tiro a giro. Pogba, che gioca nel Manchester United ed è veramente l’alter ego di Aguero, è uno dei più abili giocatori di FIFA, gioco nel quale sceglie sempre sé stesso.

Dall’altro lato della barricata troviamo invece l’ex Roma Alessandro Florenzi, il quale oltre al calcio balilla e ai giochi di carte ama tantissimo giocare a PES, come dimostra un aneddoto che vede il calciatore romano comprare un televisore a 36 pollici solo per giocare durante un ritiro di pochi giorni. Una dimostrazione di passione assoluta per le console e i grandi giochi in grado di simulare perfettamente le partite di calcio. Per Florenzi, così come accade per tanti altri calciatori, poter vedere rappresentate in modo virtuale le possibili vicende sportive che lo coinvolgono è evidentemente anche un modo per capire come protrebbe comportarsi nei panni del protagonista. Lo stesso accade, infatti, per Ciro Immobile, il grande bomber della Lazio e attuale capocannoniere del campionato italiano. L’attaccante nativo di Torre Annunziata è stato, infatti, ripreso in una serie di foto e video dalla sua compagna Jessica quando preferiva divertirsi alla console che stare con lei, suscitando ovviamente grandi reazioni da parte di tutto il popolo del web.

La febbre dei videogame, che permettono a chiunque di divertirsi senza muoversi da casa, si è sviluppata ulteriormente in questo periodo di confinamento globale. E non è un caso che proprio i calciatori, tra le persone più attive fisicamente, siano stati i grandi ambasciatori di questa passione per i giochi virtuali.




Sicurezza nei giochi online, ecco perché è così importante

Il gioco online ha preso sempre più piede nel corso degli ultimi anni sul territorio italiano. Non è un caso, visto che il popolo nostrano è sempre stato particolarmente vicino al mondo dell’azzardo, con una passione che non conosce confini ormai da tanti secoli.

Eppure, la possibilità di puntare e scommettere online ha reso decisamente tutto più semplice. Per vivere un’esperienza coinvolgente e anche molto divertente, ormai, non c’è nemmeno più bisogno di recarsi presso una sala da gioco dal vivo, dal momento che l’evoluzione delle piattaforme d’azzardo online è stata talmente evidente anche dal punto di vista tecnologico, che ormai ogni gap si può definire superato.

L’importanza di scommettere online in modo sicuro

È chiaro, però, che se il web ha tanti aspetti positivi e vantaggi, ha pure qualche problema e inconveniente non da poco. Uno di quelli maggiormente discussi è senz’altro quello che si riferisce all’ambito della sicurezza. Sì, perché anche hacker e malintenzionati sono sempre più preparati nel tentativo di rubare i dati degli utenti.

Quindi, l’aspetto della sicurezza è fondamentale e fa la differenza anche quando si tratta di scegliere la piattaforma più adatta per puntare e giocare. Ci sono tante piattaforme che offrono dei casino bonus estremamente vantaggiosi, ma non ci si deve ovviamente lasciar trascinare nella scelta solamente da questo aspetto.

Prima di tutto, come detto, è importante valutare quanto un casinò possa garantire la sicurezza dei propri utenti, che creano un conto di gioco ed effettueranno delle transazioni di denaro, sia versamenti che prelievi e, di conseguenza, vogliono protezione totale in merito a tutti questi dati.

Gli elementi da controllare prima di giocare

Ci sono diversi fattori che devono essere verificati prima di cominciare a puntare e a scommettere online. Il primo elemento da verificare è rappresentato dal protocollo di connessione. Per permettere che tutti i vari utenti possano puntare in totale serenità e sicurezza, ecco che le piattaforme di gioco d’azzardo sul web devono sfruttare il protocollo HTTPS, rispetto al precedente http.

La differenza tra questi due protocolli di cui abbiamo appena parlato deriva dal fatto che tramite il protocollo HTTPS è oggetto di un apposito processo di crittografia e i vari malintenzionati che agiscono sul web non hanno alcuna opportunità di rubare dati o spiare le varie attività degli utenti sul web.

Attenzione anche ai vari sistemi di pagamento che vengono accettati da parte dell’operatore che ha la gestione della piattaforma, visto che si tratta di un altro fattore che fa la differenza per quanto riguarda l’ambito della sicurezza. Per fare in modo di evitare di cadere in pericolose truffe, così come di non mettere a rischio le proprie transazioni, il consiglio migliore da seguire è di optare per una piattaforma che accetta dei pagamenti solo ed esclusivamente mediante portali sicuri e ben noti, come ad esempio Skrill, PayPal e Neteller. Infine, un altro suggerimento molto utile è di non giocare mentre si sta utilizzando una connessione a delle reti Wi-Fi pubbliche, a meno di non sfruttare un’apposita rete VPN sicura e affidabile.




Le migliori piattaforme di gaming online

Diciamo la verità: nel corso degli ultimi anni, il settore dell’intrattenimento e dei videogiochi ha subito un’evoluzione radicale per via del ruolo sempre più importante di internet. Il futuro, infatti, dovrebbe vedere l’uso sempre più sporadico delle console, a favore invece delle piattaforme online.

Uno degli aspetti che si possono certamente notare da questa nuova tendenza è legato al fatto che i giochi su disco sono praticamente defunti e il futuro sarà inevitabilmente quello di effettuare il download dei giochi direttamente dalla rete. Per i giochi su pc, ormai si può considerare una prassi che dura già da diversi anni, al punto tale che i servizi che si occupano di digital delivery sono cresciuti in misura sempre maggiore.

Non solo, visto che i prezzi dei vari videogiochi sono più convenienti e, di conseguenza, nella maggior parte dei casi non servono computer con particolari requisiti per la riproduzione dei giochi lanciati più di recente in commercio. Insomma, la concorrenza rispetto alle console tradizionali è sempre più accentuata.

Le piattaforme dedicate al gioco online

Anche il mondo del gioco d’azzardo ha ricevuto un impulso incredibile con il boom dei device mobili. Per chi ama, ad esempio, giocare a carte, si può consultare molto facile un elenco siti poker online affidabili e in cui poter puntare in totale sicurezza con gli altri utenti, creando il proprio conto di gioco.

I casinò online più sicuri sono quelli che ovviamente rispettano la normativa attualmente in vigore sul territorio italiano, ma che offrono un’affidabilità totale per quanto riguarda le transazioni che verranno effettuate sul proprio conto di gioco, tra versamenti e prelievi. Ci sono ovviamente anche tanti altri fattori che incidono sulla scelta finale, come ad esempio l’offerta di bonus e promozioni per chi si registra per la prima volta e crea un conto di gioco online, oppure la gamma di metodi di pagamento che viene proposta. L’aspetto più importante è quello della sicurezza e il rispetto della normativa attualmente in vigore in Italia si può verificare con la presenza del marchio AAMS, fondamentale garanzia sotto questo aspetto.

Il boom del cloud gaming

Il futuro del gaming è ben delineato: a dominare la scena ci saranno sempre di più delle piattaforme per lo streaming da cloud dei videogiochi. Tutti gli utenti sfrutteranno questo sistema sempre di più per trovare i giochi, con la reperibilità fisica che calerà ai minimi storici.

Lo streaming di videogiochi, infatti, permettere l’accesso tramite dei abbonamenti mensili, esattamente sullo stile di Netflix. Stadia, ad esempio, è la piattaforma per lo streaming di videogiochi che è stata proposta da parte del colosso di Mountain View. Un colosso che può contare su interazioni con YouTube e Google Assistant, il cui obiettivo sarà quello di raggiungere l’offerta di giochi ad una qualità pari a 4K 60fps.

Lo streaming di videogiochi è uno degli elementi su cui punta tantissimo anche il comparto di Microsoft. In seguito alla comunicazione di Google Stadia, Xbox non ha ovviamente perso tempo ed è stato lanciato il progetto Project XCloud. Una libreria condivisa con un altissimo numero di videogiochi di ogni tipo.




GamePodcast #4 – Dai Video Game Awards a Half-Life: Alyx

In questa puntata: 
– Le nomination dei Game Awards 2019;
Shenmue III: perché?;
Half-Life: Alyx è quello di cui avevamo realmente bisogno?;
– Cosa giochiamo: Need for Speed Heat, Star Wars: Jedi Fallen Order e RimWorld
Tutto questo in compagnia di Marcello Ribuffo, Gabriele Sciarratta e Dario Gangi.
Armatevi di auricolari e restate con noi!




Ritorna ad Agrigento l’Akracomics&Games

Agrigento torna​ a​ essere per un weekend la capitale siciliana del mondo Fantasy e della cultura Nerd: il 3 e 4 marzo 2018, presso l’Hotel Tre Torri di Agrigento, si terrà la quarta edizione di AkraComics&Games, evento che ha già registrato ottimi riscontri nelle precedenti edizioni e ha richiamato appassionati da ogni angolo della Sicilia. Dai fumetti ai videogiochi passando per il cosplay, pratica ormai diventata un’arte con sempre più proseliti in tutto il mondo e che vede numerosi cosplayer vestire i panni dei più svariati personaggi del mondo videoludico, fumettistico e fantasy, la due giorni prevede un programma pieno di sorprese, con attrazioni, attività, postazioni da gaming, contest, gare, spettacoli e incontri con ospiti e youtuber famosi (quest’anno con l’attore e doppiatore Alberto Pagnotta, il filmaker Michael Righini e lo youtuber Francesco Merrino). Saranno inoltre presenti numerosi stand di espositori provenienti da tutta Italia che proporranno quanto di meglio è in grado di offrire il settore.
Il cosplay è un momento centrale della manifestazione: domenica 4 marzo si svolgerà infatti la Gara Cosplay, che vedrà tutti i cosplayer sfidarsi per aggiudicarsi i premi per le migliori performance e interpretazioni. Ma non meno importante sarà l’Area Gaming, con videogame di ogni genere, tra console e home computer, e la possibilità di provare i più innovativi giochi del panorama italiano e internazionale.
Alla fiera sarà possibile partecipare inoltre a:
Tornei su pc come League Of Legends, Counter Strike : Global Offensive, Overwatch, Heartstone, Devil May Cry, Rocket League e molti altri ancora!
Tornei su console come Fifa, Pes, Halo, Call Of Duty, Mortal Kombat, Tekken TT2, Naruto, Smash Bros, Mario Kart e molti altri ancora.
Area Medievale con tornei di spade, tiro con l’arco e “spaccateschio”!
Area Zombie : Cerca l’oggetto e schiva gli zombie per una sessione davvero unica e da provare!
Area Horror: una sala per gli amanti del brivido dove bisognerà scappare, risolvere enigmi e cercare di evitare qualsiasi ostacolo. Un’attività unica nel suo genere e per la prima volta all’AkraComics!
Area Disegno: Un tema da seguire, liberate la vostra fantasia per creare il tuo capolavoro ed essere premiato!
Area Giochi Da Tavolo: Potrai sfidare e divertirti con i tuoi amici scegliendo tra un ventaglio di giochi da tavolo messi a disposizione per passare insieme queste due fantastiche giornate!
Area Carte Collezionabili [Magic – YuGiOh]: Partecipa ai tornei, sfida giocatori provenienti da tutta la Sicilia diventando il migliore e vinci fantastici premi!

I numerosi avventori che vorranno ristorarsi potranno rilassarsi al Mero Mero Maid Café, un particolare tipo di caffetteria in stile giapponese in cui si sarà serviti da graziose ragazze vestite con abitini in stile francese-vittoriano che intratterranno i clienti con giochi e balletti.
Il tutto sarà arricchito da sponsor d’eccezione del calibro di Coca Cola e dal media partner GameCompass, testata videoludica che, grazie alle telecamere di Teleacras, racconterà l’evento in Tv e in svariate dirette Facebook, e che organizzerà a sua volta vari contest in cui sarà possibile vincere dei videogame!

L’evento si svolgerà il 3-4 Marzo 2018 all’Hotel Tre Torri, Villaggio Mosè (AG), Viale Cannatello, 7, dalle ore 10:00 alle ore 22:00.
Il costo del biglietto d’ingresso giornaliero è di 6 €.

Il programma completo è consultabile sul sito web ufficiale, sulla pagina ufficiale dell’evento, sulla pagina facebook e tramite la WebApp di AkraComics & Games.




GameCompass – SummerPlay #6

Più il nostro Gero soffre il caldo, più aumenta l’affollamento in studio! Ciò nonostante ecco una nuova puntata di SummerPlay, versione estiva di GameCompass, che ha per tema centrale Game of Thrones – Il trono di spade, tra serie tv e il videogioco Telltale Games, ma anche insert speciali quali l’immancabile Top 7, la video recensione di Micro Machines World Series e… Angelo Ruoppolo con il suo VG News a tema videoludico in esclusiva per noi!




Ecco il programma del Nahar Comics & Games

Ecco il programma del Nahar Comics & Games che avrà luogo domani, domenica 30 luglio 2017, a Naro (AG), all’interno del Palazzo Malfitano:

Ore 10.00 Ingresso Fiera
Ore 11.00 – 13.30 e Ore 14.00 – 15.00 Iscrizione Nahar Cosplay Contest
Ore 12.00 Conferenza “Eroe Greco Vs Eroe Moderno”, di Delacroix
Ore 13.00 – 15.00 Horror House
Ore 14.30 Conferenza “Da Youtube al microfono” – Maghi Merrino Speech
Ore 15.30 Spettacolo di Magia – Mago Dimis
Ore 16.00 Nahar Cosplay Contest
Ore 18.00 Esibizione Maidolls Team Nyan
Ore 18.30 NaHar FaHactor (Quizzettone)
Ore 19.00 Premiazione Nahar Cosplay Contest
Ore 20.00 Concerto Disney di Alessandra Raven e Marco Mondì.

Area Stand
Dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Area Games e Giochi da Tavolo
Dalle ore 10.00 alle ore 20.00

TORNEI
Ore 14.30 Iscrizione Torneo Yu-Gi-Oh
Ore 15.00 Torneo Yu-Gi-Oh
Dalle ore 10.30 Iscrizione Tornei Fifa 17 e Tekken 7
Dalle ore 10.30 Torneo Speed Run Crash Bandicoot N.Sane Trilogy
Ore 16.00 Inizio Tornei Fifa 17 e Tekken 7

Area Fumettisti/Illustratori
Dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Area Youtubers
Dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Area Medievale
Dalle ore 10.00 alle ore 19.00

  • Tornei di Spade
  • Tornei di Tiro con l’Arco
  • Laboratorio di Alchimia
  • Bardi e Musici

Falconieri
Dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Maid Café – Maidolls Team Nyan
Dalle ore 10.30 alle ore 19.00

Vi ricordiamo che lo stand di GameCompass e Teleacras sarà visitabile durante tutto l’evento al Pianos Tirith.




MCM COMICCON LONDON

MCM London Comic Con 2017

Quanti anni hai? Di che razza sei? Sei single o sposato? Tutte domande a cui puoi rispondere: e chi se ne frega, io vado al Comicon, quel magico posto dove puoi essere te stesso per tre giorni senza pensare al giudizio altrui. Come da consuetudine, ogni 6 mesi a Londra, presso il Royal Excel Dock, spazio grande come 2 stadi di calcio, si è svolto dal 26 al 28 giugno il MCM Comicon, fiera dedicata alla cultura nerd organizzata da Grant Craig H., Owen E., Hannah W., alla quale accorrono migliaia di persone di ogni età per godersi una giornata tra stand di fumetti, spazi videoludici, angoli dedicati agli oggetti da collezione, cibarie asiatiche e ospiti speciali. Quest’anno, nonostante la location dia sempre una sensazione di folla e riempimento, le statistiche indicavano una percentuale di ingressi in meno pari al 30%, complice probabilmente l’allarme terrorismo e il recente attentato di Manchester: la fiera era considerata un sito sensibile, e la sicurezza quest’anno era infatti minuziosamente organizzata, comprendendo cani anti bomba a controlli di ogni genere, anche prima di arrivare sul posto.

Gaming a non finire

PC Gaming, PS4, Nintendo Switch, Xbox One, tutti a disposizione dei gamer più accaniti; tantissimi i videogiochi in esposizione che abbiamo potuto provare (o rigiocare), da giochi d’intelletto a titoli ad alta tensione come White Day, passando per il giocoso Splatoon 2, oltre ad alcune simulazioni per PSVR. Fra i titoli più gettonati di quest’anno figuravano i picchiaduro come Arms, prossima attesissima uscita di casa Nintendo – che GameCompass ha già testato durante il Global TestPunch – un vero antistress che richiama alla mente i tempi in cui nelle sale giochi si trovava il videogame di Ken Shiro e si passavano ore a sferrar pugni contro i pad: il titolo Nintendo dà il vantaggi di non ridursi le nocche a sangue ottenendo comunque alla fine del gioco la stessa sensazione di bicipite gonfio “da culturista”, senza bisogno di far esplodere teste sullo schermo (e sarebbe un peccato, tanto sono simpatici i personaggi del roster di Arms); sono stati gettonatissimi anche titoli come il supereroistico Injustice 2, che stupisce dal punto di vista tecnico e della giocabilità, oltre a offrire una storia interessante ed elaborata almeno quanto quella del primo capitolo, e il sempreverde Tekken 7, nel cui roster figura adesso Akuma, direttamente dalla serie Street Fighter, e del quale saltano all’occhio la grafica migliorata, costumi rinnovati e nuove mosse per i personaggi che ci accompagnano dagli anni ’90. Lunghe file per provare in anteprima ogni videogame, come sempre in queste occasioni, ma l’attesa è ben ripagata.

Tanti ospiti speciali

Non potevano mancare gli ospiti speciali ad arricchire un evento già così ricco e composito, con ospiti del calibro di Donnie Yen (IP man), Lou Ferrigno (il primo Hulk cinematografico), Sam Jones (Flash Gordon), Summer Glau (Firefly, Terminator), Victor Gaber (Flash, Legend of Tomorrow), Verne Troyer (Mini me, Austin Power) su tutti. Uno spazio della fiera era adibito soltanto alle interviste, con un solo ospite a concedersi al pubblico, mentre per gli altri era necessario affrontare una fila inenarrabile e sborsare 30/40 sterline per portar con sé una foto con autografo. Veterani delle fiere del fumetto come il tenente Ura dello storico Star Trek sono stati invece reclutati come giudici al contest per il più bel cosplay, dove tra scenette tratte da film, monologhi ed esibizioni, vari cosplayer hanno intrattenuto il numeroso pubblico in un teatro interno da più di 300 posti.

Cosplay per ogni palato

E proprio a proposito di cosplay, se ne trovavano di ogni fascia d’età, razza, sesso, agghindati in ogni modo, dall’abbozzato e pluriutilizzato cosplay dell’eroe o del villain (onnipresente a ogni fiera almeno un Joker vestito di semplice maglietta viola e con cerone in volto) a certi capolavori di ingegneria del costume degni di certi colossal hollywoodiani (su tutti un sofisticato Ironman in metallo dotato di servo motori per azionare il sistema d’uscita dei razzi e di casse audio che sparavano a tutto volume Iron Man dei Black Sabbath), passando per il gruppo di amici coordinati a tema Justice League of America, fino a un’intera famiglia vestita da The Incredibles. Era un po’ traumatico avvicinarsi a una Wonder Woman vista di spalle, sperando fosse la nerd dei tuoi sogni, elaborare una frase da attraccone alla Barney Stinson per poi scoprirle, appena girata, una barba e voce da camionista. Ma anche questo è il gioco del cosplay.

Comicon

Rifocillarsi e andar via

Non bastasse la traversata oceanica per arrivare al Comicon – 2 ore circa tra treno e metro dal centro di Londra, più la coda per i controlli e i biglietti – tutto questo girare fa venire fame, e per fortuna la fiera era attrezzata, trasportandoci nell’atmosfera degli anime o dei jrpg tra dorayaki, okonomiyaki, gatsu gatsu curry, sushi e tanto altro che riusciva a offrire un po’ di ristoro in tutto il tran tran di una fiera divertente, stancante ma al contempo emozionante e affascinante, che permette di liberare e condividere con 5000 persone il nerd che è in te e che al lavoro e nella vita di tutti giorni si tiene spesso buono, nel privato della propria stanza, per restare socialmente accettabili. Appuntamento a Londra per la prossima fiera a ottobre.
Lunga vita e prosperità.

Giorgio Contino

Giorgio Contino




GameCompass #9

Si torna in Tv a parlare di videogames: in studio Gero Micciché, Simone Bruno e Vincenzo Zambuto hanno parlato del Global Testpunch di ARMS, di Tekken 7, Beat Cop, Phantom Dust Remastered, sono tornati su Remothered: Tormented Fathers e ovviamente si è parlato di E3, in vista delle prossime conferenze che seguiremo in diretta. Trovate anche la videorecensione di Prey del 2006 (di Marcello Ribuffo)e anche la nostra TOP 5 delle uscite di Maggio 2017. Questo e tanto altro sempre su Gamecompass, in onda oggi venerdì 2 giugno alle 16:50 su Teleacras, Twitch e Youtube!

La trasmissione andrà in replica su Teleacras:
– Sabato ore 16:50
– Domenica ore 16:00 e ore 21:15
– Lunedì ore 13:00 e ore 16:00
– Martedì ore 23:20
– Mercoledì ore 21:00
– Giovedì ore 23:20




GameCompass #8

Pronti a parlare di videogames? In studio Gero Micciché, Simone Bruno, Daniele Spoto e Vincenzo Zambuto hanno parlato di To The Moon, Old Man’s JourneyThe SurgeThe Surge (Videorecensione), Assetto Corsa – Ready to Race (DLC),  Nioh – Il Drago del Nord (DLC), NBA Playgrounds, e hanno parlato di prospettive future fra Read Dead Redemption 2, Life is Strange 2, il nuovo PES, l’immancabile, imminente E3 e tanto altro!