Recensioni

Dragon Quest Heroes II (Demo)

Dopo il successo del primo capitolo della saga Heroes, che già durante la prima settimana del lancio aveva venduto oltre 400.000 copie solo in Giappone, è uscito per Square Enix il nuovo attesissimo episodio della serie, Dragon Quest Heroes II, del quale, alcuni giorni addietro, è stata resa disponibile la demo per i possessori di PlayStation 4.

Durante la demo non seguiremo una storyline, ma andremo alla scoperta della nuova mappa e di sconfiggere vari boss, in particolare il “Randellatore Notturno” e alcuni mini boss come il Mostro Mascherato Golem e il Fantagenio presenti nella pianura di Kala. Possiamo, inoltre, girare per la mappa o sconfiggere più mostri possibili in cerca di tutti gli oggetti nascosti e aprire tutti i forzieri presenti. Ciò durerà una buona mezzora di gioco, ma per sconfiggere solo il boss principale, e quindi completare a tutti gli effetti la demo ce ne vorranno meno di 30 minuti, battle-boss compresa.

I protagonisti di questa demo sono: Laasar, Theresa, Maribel e Carver. I quattro eroi si ritrovano a Slurpianura, zona della provincia di Kala abitata da piccoli nemici che ci faranno conoscere a fondo le loro varie abilità.
Oltre ai classici attacchi leggeri e pesanti, durante la fase di combattimento si avranno a disposizione alcuni attacchi speciali diversi per ogni personaggio: Laasar, ad esempio, padroneggerà l’abilità “Spade gemelle”, che permetterà di utilizzare due spade contemporaneamente, e i suoi attacchi speciali si baseranno sul ghiaccio. Theresa avrà l’abilità “Spada” e i suoi attacchi speciali si baseranno sul potere elementale del fuoco, mentre Maribel nella fase offensiva utilizzerà un boomerang e anche lei utilizzerà il fuoco per gli attacchi speciali. Carver sarà invece il tank di turno: non utilizzerà alcuna arma, ma solo la sua forza bruta, sferrando pugni devastanti ai nemici.

Questo nuovo capitolo della saga Heroes non differisce molto dai precedenti. La grafica è anche qui curata dal maestro Akira Toriyama; l’HUD di gioco ha subito alcune piccole modifiche ed è stata aggiunta una nuova mossa chiamata “Pluriattacco” che consente al personaggio che la utilizza di fare a cambio con un altro e sferrare un potente attacco contro il nemico. Un’altra novità è data dalla nuova modalità di teletrasporto: nel precedente capitolo non erano, infatti, presenti le pietre del viaggio, e il teletrasporto poteva essere utilizzato solo per specifiche missioni, mentre qui possiamo muoverci liberamente per la mappa, data la natura open world del gioco.

L’attesa per giocare il titolo si fa sentire e non vediamo l’ora di provare la versione completa. Da una prima prova mi sentirei di consigliare il gioco anche a chi non conosca la saga, in quanto costituirebbe un buon inizio per poi recuperare i precedenti titoli.

Dragon Quest Heroes II sarà disponibile per PlayStation 4 dal 28 aprile 2017 e il 25 aprile su Steam.

Articolo SuccessivoNier: Automata
Commenti (0)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati da * sono obbligatori.